Rubrica

  • Qual è il fatto principale capitato questa settimana? Il bisturi è lo strumento da taglio più affilato e preciso che ci sia venuto in mente: lo utilizzeremo per affondare nella notizia principale degli ultimi 7 giorni, in modo da essere - noi e voi - sempre sul pezzo.

  • Ci sono concetti comuni che maneggiamo con noncuranza, senza soffermarci troppo sul reale significato. Non ci credete? Allora sapete definire con certezza cosa è sport e cosa no?
    Oppure cosa significa l'aggettivo "laico"? Sembra semplice, ma non lo è. Noi vi diamo la nostra (parziale) verità: se nei commenti riuscite a fare meglio, i primi ad essere contenti siamo noi!

  • Neologismi e tecnicismi sono le più perfide invenzioni del giornalismo italiano.
    Alzi la mano (non barate!) chi capisce, dalla prima all'ultima parola, un telegiornale per un mese di fila: ammortamenti, derivati, assalti alla diligenza, falsi nueve, deregulation, teorie quantistiche, ticket e quant'altro ci tengono in ostaggio. "In parole povere" prova a spiegare, nella maniera più semplice possibile, i termini chiave in voga al momento.

  • Mozart è morto, Bach è morto e nemmeno io mi sento troppo bene. O no? Le Note
    Notevoli vengono pubblicate di domenica, giorno in cui possiamo concederci tre quarti d'ora di tranquillità.
    Luca Romano propone le migliori esecuzioni youtube di brani di musica classica, noti ma non notissimi: notevoli, appunto. Vi va di ascoltare?

  • Una storia di vita ed una storia di musica: un alfabeto di cantautori e gruppi fondamentali della storia del rock dal personalissimo punto di vista del doc. NEMO.

    Un modo per scoprire album noti e meno noti, per conoscere gruppi cui non avrete dato due lire o per consolidare le vostre certezze in materia di sette note.

  • Ph2

    Acidi, acidissimi: di tanto in tanto, saremo (ulteriormente) senza freni. Càpita, infatti, di trovarsi di fronte a notizie, dichiarazioni, tendenze per cui una parola è troppa e uno Smash! troppo poco.
    Provochiamo sapendo di provocare: non è una scusa, è un'aggravante.

  • Senza prenderci troppo sul serio, ogni situazione di vita quotidiana genera piccole insofferenze. Diffuse o individuali, trasversali o di genere: aggiungete le vostre, e siate spietati.

  • Lo smash è un colpo definitivo, cui non c’è risposta. Un colpo secco. Il nostro smash è una frase secca, senza argomentazioni di sorta: lo si beve alla goccia, o lo ami o lo odi.