Boardwalk Empire / Serie TV sempre più... serie

Boardwalk Empire /  Serie TV sempre più... serie

Questa è forse la più “seria” tra le serie tv, sia per argomento che come sforzo produttivo. Addirittura lo si può definire come il primo, vero tentativo di dare dignità artistica al format del telefilm, a cui raramente viene riconosciuta.

Basta guardare i titoli di testa: nel ruolo di produttori esecutivi, niente di meno che Mark Wahlberg e Martin Scorsese. Il famoso regista italoamericano ha anche girato il primo, spettacolare episodio, dirigendo fin da subito un monumentale Steve Buscemi.

La serie ci porta negli Stati Uniti del 1919, appena usciti vittoriosi dalla Prima Guerra Mondiale: è la vigilia dell'entrata in vigore del Volstead Act, la legge che instaurò il regime del famoso proibizionismo. Enoch Thompson (interpretato appunto da Buscemi) è il “plenipotenziario” di Atlantic City - ma forse sarebbe più corretto il termine “boss”: sin dall'inizio capiamo che i suoi traffici non sono proprio del tutto legittimi.

La storia trae spunto da una storia vera: Enoch Thompson è infatti il calco di Enoch L. Johnson, personaggio storico realmente esistito, al pari di molti altri protagonisti della storia. Atlantic City è – ancora oggi – la Las Vegas dell'East Coast americana. Anzi, di Las Vegas è stata l'antesignana. A differenza della città del Nevada, celebre per hotel e casinò, Atlantic City si affaccia (come è facile intuire) sull'oceano Atlantico.

Atlantic City, oggi Atlantic City, oggi

 

Già agli inizi del Novecento era famosa la sua “passerella” sull'oceano: un ampio molo su cui si affacciavano tutti gli alberghi e casinò, il famoso Boardwalk di cui Enoch Thompson è imperatore. E ogni imperatore che si rispetti non può farsi scappare il nuovo mercato creatosi grazie al Volstead Act, quello del contrabbando di alcolici.

Proprio il contrabbando di whisky e champagne sarà il motore di questa appassionante serie. Ad accompagnare Buscemi ci sono altri grandissimi attori: Michael Pitt, Michael Stuhlbarg, Stephen Graham.

Ma non è solo il cast eccezionale a caratterizzare la serie: è impressionante  la precisione della sceneggiatura e della scenografia, niente è lasciato al caso. Provate, wikipedia alla mano, a verificare i fatti storici citati nella serie: li troverete di una precisione disarmante. Ed anche i costumi di scena sono accuratissimi.

Ad oggi sono state mandate in onda quattro stagioni per la rete HBO. Ma sicuramente non sarà l'ultima, visto il grande successo che sta ottenendo la serie sia in termini di pubblico che di critica.

Domenico Cerabona
@DomeCerabona

Commenti

cibal dice:

Sinceramente penso sia la migliore serie tv degli ultimi vent‘anni,senza nulla togliere a Lost che é davvero bella ma a partire dalla terza serie perde quello smalto della narrazione che l‘ha caratterizzata nelle prime due serie.
Boardwalk Empire ha un‘accuratezza eccezionale per la storia dei fatti,per la sceneggiatura e per la fotografia(oltre al cast ed alla regia di tutto rispetto),il tutto rende Boardwalk un prodotto comparabile ad una schiera di film dello stesso genere. Mi sono avvicinato per caso e mi ha subito catturato,anche se ammetto la mia predilezione per l‘ambientazione e la storia del primo Novecento.
Gran bell‘articolo, complimenti.

Devvo dice:

"Addirittura lo si può definire come il primo, vero tentativo di dare dignità artistica al format del telefilm [...]." Definizione perfetta, se fosse stata fatta più di dieci anni fa, per una serie intitolata "I Soprano". Ripassiamo la storia, per favore.

Devvo dice:

Lascio parlare Wikipedia, che è meglio:

Critical response

Many critics have asserted that The Sopranos is the greatest and most groundbreaking television series of all time.[2][3][4][30][119][120][121][122] The writing, acting, and directing have often been singled out for praise. The show has also received considerable attention from critics and journalists for its mature and artistic content, technical merit, music selections, cinematography, and willingness to deal with difficult and controversial subjects including crime, gender roles, family, and American and Italian American culture.[62][121][122] The Sopranos is credited for creating a new era in the mafia genre deviating from the traditional dramatized image of the gangster in favor of a simpler, more accurate reflection of mob life.[123] The series sheds light on Italian family dynamics through the depiction of Tony’s tumultuous relationship with his mother.[124] Edie Falco’s character Carmela Soprano is praised in Kristyn Gorton's essay "Why I Love Carmela Soprano" for challenging Italian-American gender roles.[125] The New Yorker writer, David Remnick, stated in his 2006 article "Family Guy", The Sopranos mirror the "mindless commerce and consumption" of modern America.[126]

The Sopranos has been called "perhaps the greatest pop-culture masterpiece of its day" by Vanity Fair contributor Peter Biskind.[14] The New Yorker editor David Remnick called the show "the richest achievement in the history of television."[127] In 2002, TV Guide ranked The Sopranos fifth on their list of the "Top 50 TV Shows of All Time,"[128] while the series was only in its fourth season. In 2007, Channel 4 (UK) named The Sopranos the greatest television series of all time.[129]

The first season of the series received overwhelmingly positive reviews.[130] Following its initial airing in 1999, The New York Times stated, "[The Sopranos] just may be the greatest work of American popular culture of the last quarter century."[19] In 2007, Roger Holland of PopMatters wrote, "the debut season of The Sopranos remains the crowning achievement of American television."[131]

Time Out New York 's Andrew Johnston had high praise for the series, stating: "Together, Chase and his fellow writers (including Terence Winter and Mad Men creator Matthew Weiner) produced the legendary Great American Novel, and it’s 86 episodes long."[132] Johnston asserted the preeminence of The Sopranos as opposed to Deadwood and The Wire in a debate with critics Alan Sepinwall and Matt Zoller Seitz.[133][134]

In November and December 2009, a large number of television critics named The Sopranos the best series of the decade and all time in articles summarizing the decade in television. In numbered lists over the best television programs, The Sopranos frequently ranked first or second, almost always competing with The Wire.[122] In 2013, TV Guide ranked The Sopranos No. 2 in its list of The 60 Greatest Dramas of All Time,[135] In the same year, the Writers Guild of America named it the best-written television series of all time.[136]

discount cialis no perscription

<a href="http://pharmacy24top.com/#cialis-online-without-a-precription-bnt">levitra without a doctor prescription</a> Cialis (tadalafil), introduced in 2003, is one of one of the most popular names amongst the array of medications used for treating [url=http://pharmacy24top.com/#cialis-without-perscription-374]is there a generic cialis[/url] impotence. Currently, benefits of the very same drug could be availed with more convenience as Cialis Daily, the most up to date addition in the family of anti-impotence medicines, has actually been presented. Impotence, likewise called impotence, is a common kind of sex-related disorder amongst the UK men and also is located to take place most regularly among older guys (40-70 years). Erectile dysfunction takes place most often due to physical problems, including cardiovascular disorders, high blood sugar, high blood pressure problem, liver or kidney diseases and also arterial dysfunction. These physical problems prevent appropriate blood flow in this penis, needed for an erection, when an individual is sexually excited. Due to this factor people with impotence stop working to get an erection or they shed it throughout sexual relations.
<a href="http://cialispillsusa.com/#cialis.com-hkd">tadalafil generic best prices</a>, [url=http://cialiserectionpills.com/#prescription-cialis-x6x]how much does cialis cost at walmart[/url]

Aggiungi un commento

I commenti su Tagli non sono soggetti a moderazione preventiva. La Redazione declina ogni responsabilità circa il loro contenuto, e si riserva il diritto di rimuoverli a propria assoluta e totale discrezione.
Tagli ribadisce pertanto che ogni opinione, accusa o illazione inviata nei commenti è sotto la responsabilità civile e penale dell'autore. La Redazione si riserva di fornire gli estremi dell'autore di ciascun commento ritenuto lesivo all'autorità giudiziaria.
Per maggiori informazioni, consulta la sezione Termini e condizioni di utilizzo.

Plain text

  • No HTML tags allowed.
  • Web page addresses and e-mail addresses turn into links automatically.
  • Lines and paragraphs break automatically.
CAPTCHA
This question is for testing whether or not you are a human visitor and to prevent automated spam submissions.