In risposta a "La giornata tipo dell'antirenziano medio"

In risposta a "La giornata tipo dell'antirenziano medio"

Circola un post che prende simpaticamente per il culo coloro che non si sono ancora inginocchiati adoranti davanti al Renzismo Dilagante. La cosa curiosa è che il simpatico pezzo - che potresti aspettartelo in una paginetta come questa - viene pubblicato, diffuso e rilanciato dall'Huffington Post di Repubblica (nientedimeno).
Ecco, dunque, le mie personali considerazioni rispetto al cumulo di simpatiche stronzate scritte sull'house-organ renzista sotto il titolo "La giornata tipo dell'antirenziano medio".

(- Si sveglia indignato perché Renzi è arrivato dov'è arrivato. "Ha fatto cadere Letta, vergogna!". Domanda: Letta non vi stava antipatico?)

Sì, Letta mi stava antipatico, e sai perché? Perché aveva accettato di presiedere un governo di larghe intese a termine.
Renzi, fottendo Letta, ha tolto il termine alle larghe intese trasformando un governo a termine in un governo di legislatura. Domanda: Formigoni, Cicchitto, Schifani e Verdini non vi stavano antipatici?

(- A colazione legge la rassegna stampa e cerca un argomento di contestazione (a volte arriva a sfogliare pure Left e s'incazza perché non trova il pezzo online)

Si chiama Opposizione. Probabilmente l'autore preferisce quelli che a colazione - oltre al caffèlatte - si bevono anche tutto quello che dice il governo.

(- Alle 11:15 condivide uno status di Chiara Geloni [giornalista, già direttrice di youdem.tv e "fedelissima" di Pierluigi Bersani, ndr]) 

Capisci che orrore? Condividere lo status di una strega eretica e scomunicata anziché bruciarla sulla pubblica piazza come si faceva i bei tempi andati. Penitenziagite!

(- All'ora di pranzo accosta Renzi a Berlusconi per un qualsiasi motivo: "Ora che ci votano quelli che guardano Rete4 siete contenti? Con Berlinguer non sarebbe mai successo!". Infatti non abbiamo mai vinto le elezioni, se non con imbarazzanti accozzaglie. Do you remember l'Unione?)

Quindi l'Unione era un'imbarazzante accozzaglia, le larghe intese no. Questa me la segno.

(- Per il caffè del dopo pranzo pubblica un post su Facebook del tipo: "le riforme istituzionali possono essere fatte in un altro modo, non bisogna correre, abbiamo la Costituzione più bella del mondo")

Una volta lo dicevamo tutti. Ora, improvvisamente, non è più la Costituzione più bella del mondo. E se non hai cambiato idea ti prendono pure per il culo. Il tutto senza spiegare perché loro invece l'hanno cambiata.

(- Alle 15:04 retwitta la Geloni)

'Sta zoccola. Sicuri che non si possa mandare più al rogo?

(- Intorno alle 16 twitta che il 40,8% alle Europee è figlio del marketing, utilizzando l'hashtag #sischerza, non si sa mai)

Per me più che figlio del marketing è figlio di un'operazione di una serie spropositata di figli di buona donna che volevano cambiare tutto per non cambiare niente, e ci stanno pure riuscendo. Grazie alla complice e collusa collaborazione dei pirla come l'autore di questo articolo. #nonsischerzamancoperilcazzo

(- Alle 17:18 si sente in dovere di gridare al "ritorno del democristiano", cosa che con un democristiano vero come Romano Prodi non si sarebbe mai sognato di fare)

Forse perché Romano Prodi non si sarebbe mai sognato di presiedere una maggioranza come questa, usando questi metodi. Forse, dico. Altre idee?

(- Alle 18 pubblica su Facebook un articolo di Claudio Sardo dell'Unità (che dentro ha almeno un < BR >) in cui si esterna l'auspicio di "non morire presidenzialisti)

In effetti morire presidenzialisti non è una bella cosa da dire a chi è diventato presidenzialista l'altro ieri. Lasciamogli il tempo di farsi una vita, poverino.

(- Uscito da lavoro si lancia a capofitto sulla social tv, twittando prepotentemente su qualsiasi trasmissione (anche i tre minuti del meteo). Il tweet tipo è: "Italia peggio della Bulgaria, sempre a parlare del nuovo dittatore",più hashtag della trasmissione di riferimento più, anche qui, #sischerza)

Questa non la posso commentare, perché non l'ho capita. Qualcuno me la spiega? 

(- Per la buonanotte, posta su Facebook: "Ma domani..Cosa tirerà fuori dal cilindro l'incantatore di folle? #Aridatecelabocciofila". Ricevendo max 3 like dagli irriducibili)

Gli irriducibili sono stati sempre sui coglioni a quelli che si sono arresi. Soprattutto a quelli che si sono arresi per un piatto di lenticchie. Massimamente a quelli che si sono arresi solamente per il gusto di farsi un giro sul carro dei vincitori.

Moderatamente Bersaniani
@twitTagli

Aggiungi un commento

I commenti su Tagli non sono soggetti a moderazione preventiva. La Redazione declina ogni responsabilità circa il loro contenuto, e si riserva il diritto di rimuoverli a propria assoluta e totale discrezione.
Tagli ribadisce pertanto che ogni opinione, accusa o illazione inviata nei commenti è sotto la responsabilità civile e penale dell'autore. La Redazione si riserva di fornire gli estremi dell'autore di ciascun commento ritenuto lesivo all'autorità giudiziaria.
Per maggiori informazioni, consulta la sezione Termini e condizioni di utilizzo.

Plain text

  • No HTML tags allowed.
  • Web page addresses and e-mail addresses turn into links automatically.
  • Lines and paragraphs break automatically.
CAPTCHA
This question is for testing whether or not you are a human visitor and to prevent automated spam submissions.