Lettera aperta a Peter Gomez

Peter Gomez durante un'ospitata a Piazza Pulita, su La7

Caro Peter,
ti scrivo in quanto non più tanto affezionato lettore del sito ilfattoquotidiano.it, che tu dirigi. Ai vostri esordi sono stato un abbonato della prima ora alla versione cartacea del vostro giornale (poi il fatto di riceverlo almeno due volte a settimana con un giorno di ritardo mi ha disincentivato dal proseguire - ringraziate Poste Italiane); fino a poco fa lo acquistavo comunque spesso in edicola, e visitavo il sito internet più volte al giorno. 
Negli ultimi tempi invece la voglia di leggervi è piuttosto scemata, al punto che anche una maratona di film di Nanni Moretti, o il contarmi le dita dei piedi per essere sicuro che siano sempre dieci, sono diventate attività più interessanti.

Ed è un po' un peccato, perché ho sempre ritenuto che foste bravi a dare le notizie e bravissimi nella critica politica. Qual è quindi la causa del mio distacco?
Uno dei motivi principali è il fatto che negli ultimi tempi avete dato spazio e voce a persone che, in un paese normale, non potrebbero scrivere nemmeno su Lercio senza fare la figura dell'imbecille.
Tanto per fare un esempio, posso citarti questo articolo recente (11 luglio 2014) comparso su uno dei blog ospitati dal sito ilfattoquodiano.it, di Roberto Cava. 

In esso l'autore sostiene una volta di più l'esistenza di un legame tra i vaccini e l'autismo, e rende noti i risultati di uno studio effettuato da tale Vijendra Singh a sostegno di tale tesi. 
Nell'articolo il prof. Cava cita i dati ricavati da alcune relazioni spontanee mandate da 152 famiglie con figli autistici al suo collega, in cui i genitori sostengono che i sintomi di autismo sono iniziati poco dopo la somministrazione del vaccino.
Ora, non dovrei essere io a spiegartelo, ma questa tesi ha un paio di punti deboli:

  1. l'opinione di mamma e papà non è un dato scientifico;
  2. il fatto che i sintomi siano iniziati dopo la somministrazione di un vaccino, non è una prova. 

Molto probabilmente i sintomi sono iniziati all'età in cui i bambini giocavano con gli orsetti di peluche, vuol dire che gli orsetti di peluche causano l'autismo? Da un punto di vista logico è lo stesso tipo di ragionamento fallace di "Tutti i gatti sono mortali, Socrate è mortale, quindi Socrate è un gatto".

Ora, lo so bene che avete dato spazio anche a opinioni differenti sul tema vaccini e autismo, ma è proprio qui il problema: non si tratta di opinioni politiche, sulle quali è opportuno il contraddittorio, si tratta di fatti e di evidenze scientifiche.
Se le previsioni meteo domani dicono che farà bel tempo, non esiste il contraddittorio con un altro meteorologo che dice che invece pioverà.
Su vaccini e autismo si applica lo stesso concetto, e se l'esempio del meteo ti provoca qualche dejavù, sappi che l'ho volutamente preso dal tuo collega Marco Travaglio (di cui rimango estimatore), dal quale ho imparato qualcosa circa le mancanze del giornalismo italico, salvo poi scoprire che voi stessi non siete estranei agli stessi errori logici e dialettici.

Ti butto lì qualche dato sul tema, caro Peter, poi penso che un po' di fact-checking tu lo sappia fare anche da solo: 

  1. Tutte le maggiori organizzazioni sanitarie del mondo (OMS, National Academy of Science, National Health Service, etc.) hanno constatato che non esiste alcun legame tra vaccini e autismo e che l'incidenza dell'autismo è identica tra la popolazione vaccinata e quella non vaccinata.
  2. Lo studio originale che provava tale legame, uscito nel 1998, è stato ritirato dalla rivista scientifica che lo aveva pubblicato (Lancet) in quanto si basava su dati falsi e intenzionalmente manipolati a scopo di frode.
  3. L'autore dello studio è stato espulso dall'albo dei medici, e non può esercitare la professione nel suo Paese.
  4. 10 dei 12 suoi collaboratori hanno ritrattato quanto avevano scritto.

Sostenere oggi che i vaccini causano autismo è una fesseria, ed è anche criminale: negli Stati Uniti si sta avendo un rigurgito di malattie infantili (morbillo in particolare), e anche in Italia i casi sono in aumento drammatico, soprattutto al sud, dove le vaccinazioni sono in calo drammatico.
Il morbillo può portare a complicazioni mortali in un caso su mille (encefalite): dare spazio ad articoli antivaccinisti vi rende complici, e responsabili, di tutte le possibili conseguenze. Morti incluse.

Criteri analoghi si applicano ad altri illustri esperti di "verità alternative" come Giulietto Chiesa, che non più tardi del 2 giugno di quest'anno pubblicava (ancora) un articolo sul "complotto dell'11 settembre". Non so come spiegartelo, caro Peter, ma ogni volta che Giulietto Chiesa apre un nuovo documento Word, voi ridefinite il concetto di Figura di Merda.
E non venirmi a dire che "i blog sono uno spazio privato, differente dal giornale vero e proprio", perché in testa alla pagina c'è scritto "I blog del Fatto, i blog sul fatto", che in italiano significa che tu metti la faccia su qualunque idiozia sia scritta lì.

Non è tutto naturalmente: ci sono vostri autori e autrici che danno notizie che sarebbero inutili pure su "Novella 2000" (i materassi erotici? ma davvero?), ma quelli, almeno, sono innocui. 
C'è Andrea Scanzi, i cui post ormai si possono ricondurre a due grandi categorie:

  • Il governo o un qualsiasi partito fa qualcosa di poco condivisibile: è la prova che sono tutti ladri, che distruggeranno il Paese, e che i 5 Stelle sono l'unica speranza, l'unico raggio di luce in questo mondo buio.
  • I 5 stelle fanno qualcosa di poco condivisibile: non dovrebbero fare questi autogol, così danno solo degli assist alla stampa di regime che delegittimerà la loro azione politica, che è l'unica speranza per questo Paese e l'unico raggio di luce in questo mondo buio (però li ho criticati, e questo fa di me un giornalista indipendente).

Non voglio nemmeno chiedermi se Scanzi abbia ragione o torto: in entrambi i casi avrebbe comunque massacrato il mio sacchettino scrotale molto oltre i limiti stabiliti dalla convenzione di Ginevra; ma anche su questo potrei sorvolare, e limitarmi a non leggere il suo blog.

Ma il fatto che diate spazio a falsa medicina e falsa scienza, a complottisti, ciarlatani e truffatori, quello proprio non riesco a farmelo andare giù.
Torno a contarmi le dita dei piedi, non vorrei ne fosse spuntata un'altra. 
Cordiali saluti.
Un ex-lettore.

Luca Romano
@twitTagli

Macchianera Italian Awards 2014: Nomination


Commenti

Scanzi

La parte su Scanzi è un capolavoro, condivido ogni singola sillaba. Leggere i suoi post su facebook fornisce quotidianamente la prova che quando si sorpassa il limite del lecchinaggio servile si entra in una dimensione parallela nella quale il ridicolo non esiste. Una sola cosa mi preoccupa: persone che ritenevo intelligenti lo adulano spingendosi perfino a considerarlo un giornalista!

Il fatto e i vaccini

Caro Luca,

provo a ripubblicare qui questa mia replica dopo che mi sono reso conto di come quella precedente non sia più presente sul tuo sito. Come ex-frequentatore de ilfattoquotidiano.it ti sarai certamente reso conto di quanti pezzi e posto di blog abbiamo pubblicato sull'autismo (http://www.ilfattoquotidiano.it/tag/autismo/). Solo osservando la prima schermata che elenca i titoli dei nostri contenuti si trovano ben 5 tra pezzi e blog che avvertono come la correlazione tra autismo e vaccini sia sempre stata smentita dalle ricerche. I titoli sono particolarmente significativi. Per esempio “La leggenda dell'autismo causato dai vaccini” (http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/09/18/leggenda-dellautismo-causato-...) oppure “I vaccini sono i farmaci più sicuri, giusto informarsi, ma attenti ai farabutti” . In altri casi abbiamo dato notizia delle indagini della magistratura sulla mai dimostrata correlazione e quando il tribunale di Rimini ha condannato il ministero della Salute sostenendo il nesso causale abbiamo scritto: “Insorge la comunità medica”(http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/04/16/tribunale-rimini-vaccino-morb...). Nel post che tu critichi, redatto da un blogger medico specializzato in farmacologia, si legge testualmente: “Anche se questi rapporti genitoriali non sono molto scientifici, in realtà sono serviti a indurre Singh e Colleghi a studiare in modo scientifico il rapporto tra vaccini e autismo”. Ovviamente tu puoi replicare che il nostro blogger è pure omeopata e che l'omeopatia non ha fin qui trovato conferme sperimentali. Vero, ma non credo che questo dato possa spingermi a censurare i suoi scritti: ovvio se l'autore invitasse a non vaccinarsi la questione sarebbe affronta in redazione e probabilmente giungeremmo a conclusioni diverse. In questo caso però si illustra lo stato di alcune ricerche non contestate che spingono, scrive l'autore, ad approfondire la questione. E il tutto avviene su un giornale che ha finora preso posizioni nette in proposito (della ricerca ritirata di cui tu scrivi si parla diffusamente in molti pezzi e blog da noi pubblicati).
Come aspirante uomo di scienza (questo mi pare che emerga dalla tua biografia) immagino che la tua professione sia fondata sul dubbio, esattamente come la mia.
Per questo, visto che le tue legittime decisioni, vengono argomentate contestando un unico post, ti esprimo con franchezza il dubbio (tutto da verificare) che è insorto quando ho letto le ultime righe della tua lettera. Dici che Andrea Scanzi ti ha “massacrato il sacchettino scrotale”, critichi la scelta di occuparci di materie più leggere come i “materassi erotici” e attacchi con veemenza le strane e innocue analisi complottistiche di Giulietto Chiesa sull'11 settembre. Analisi che nemmeno io condivido, ma che certo non impedirò mai a nessuno di esprimere.
Il tutto mi fa insomma sorgere il dubbio che il tema centrale della tua lettera aperta sia più che altro un pretesto per contestare in toto ilfattoquotidiano.it. Ovviamente sei liberissimo di farlo, come sei libero di non leggerci. Secondo me però la tua presa di posizione pubblica sarebbe più efficace se non avessi utilizzato la questione vaccini. Il numero, il tono e la titolazione degli articoli pubblicati sul tema dimostra (questa volta sì scientificamente) come la pensiamo.
Detto questo è vero che la nostra sezione scienze è ancora lontana dagli standard di altre sezioni. Questo accade perché per ora abbiamo un budget estremamente limitato. In futuro, se la prossima quotazione de Il Fatto Quotidiano andrà bene, il settore sarà tra i primi a essere rinforzato.
Sempre che la cosa ti interessi però. Perché, lo ribadisco, la mia sensazione è che quel post (giusto o sbagliato che fosse) da te citato, sia solo un pretesto.
In ogni caso ti posso solo ripetere che qui continueremo a pubblicare tra i blog anche opinioni che non condividiamo. È una vita che mi batto contro ogni censura e non smetterò di farlo.
Peter

cancellazione

È possibile che la versione precedente del commento sia stata "mangiata" dallo spam, oppure inavvertitamente cancellata da noi admin che ogni tot di giorni ripuliamo il sito dalla valanga di robaccia che ci sommerge.

Se è andata così, dobbiamo porgere delle scuse.

UM

Inizio col ringraziarla della

Inizio col ringraziarla della risposta, che onestamente non mi aspettavo di ricevere.

Per quanto riguarda il tema della inesistente correlazione tra vaccini e autismo, come le ho già spiegato, sono perfettamente conscio del fatto che abbiate dato ampio spazio a voci ufficiali della comunità scientifica. Ritengo tuttavia che su questo tema, data la pericolosità sociale di certe tesi, la par condicio NON sia opportuna.

Più in generale, la mia critica al vostro giornale online, è quella di ospitare una serie di blog improbabili, che non hanno nulla a che fare col giornalismo, e che facendo in alcuni casi disinformazione, in altri propaganda politica rendono la vostra home page una pessima piazza del mercato.

Il fatto che gli aggiornamenti dei blog siano ospitati in home page, senza alcun modo effettivo di distinguerli dagli articoli giornalistici veri e propri è un pessimo servizio al lettore; e vista la mancanza di filtri sui contenuti, ogniqualvolta un Cava qualunque apre un blog, voi ci perdete in reputazione e in lettori.

L'articolo di Cava (e gli altri citati in maniera minore) non sono un pretesto, bensì un esempio: la sezione "I blog del fatto" è uno sputo in faccia al giornalismo e un'esaltazione dell'anarchia dell'informazione in rete, che è quanto di più diverso da ciò che vorrei trovare su un giornale serio come vi ho sempre considerati da quando ho iniziato a leggervi.
Questa è la mia critica.

PS: il suo riferimento alla censura non ha senso. Lei è il direttore di un sito giornalistico, il respingere contenuti non adeguati sotto il profilo deontologico non è censurare, è fare il proprio mestiere. Giulietto Chiesa rimane liberissimo di dissertare su complotti vari ed eventuali, senza però costringere lei a metterci la faccia.
Se io domani aprissi un blog dove scrivo che drogarsi fa bene alla salute, lei mi pubblicherebbe? In fondo, avete dato spazio ad opinioni differenti. Non vorrà mica censurarmi?

SULLA BASE DI CHE PARLI DI AUTISMO E DI VACCINI ?

Luca Romano - Quando parli di "inesistente correlazione tra vaccini e autismo" ti basi solo sull'intuito, sul sentito dire, sulle voci di corridoio, sull'opportunismo antiscientifico che pervade le idiozie da te pubblicate in questa occasione, su un presumibile compenso di qualche ditta farmaceutica produttrice di vaccini, oppure solo sulla tua infinita ignoranza in materia sempre ammesso che non ci sia anche la malafede di mezzo ? Sai quanti bambini sono stati riconosciuti autistici a causa delle vaccinazioni ? Sai quanti Consulenti Tecnici di Ufficio "con un minimo di palle e di onestà professionale" hanno affermato fino ad ora l'esatto contrario delle scemenze che pubblichi e per le quali non vorresti nemmeno un contraddittorio, in modo che il tuo miserabile messaggio passi come informazione imparziale e corretta ? In fine, sai quanti bambini autistici a causa delle vaccinazioni potrebbero emergere e ottenere giustizia, se non ci fossero biechi personaggi come te che pur non conoscendo nemmeno il cognome del medico che vuole criticare, si mettono a parlare di cose che non conoscono minimamente, pur di ottenere un minimo di visibilità in rete, come sempre a spese dei più deboli ? Mi meraviglia che il Fatto Quotidiano abbia anche perso del tempo per rispondere alle tue cialtronate, ma d'altra parte siamo in Italia, il paese dove tutto è permesso, anche negare le evidenze sotto gli occhi di tutti tranne di chi non vuole vederle... Vergognati, se ci riesci e se hai una coscienza, e chiedi subito scusa pubblicamente, alle migliaia di bambini danneggiati dai vaccini a vario titolo compreso l'autismo susseguente ad encefalopatia ed encefalomielite immuno-allergo-tossica da vaccinazione, o ad una gastroenterocolite autistica di origine post-vaccinica ! Spero che molti genitori abbiano la decenza di risponderti come si deve, e di farti scrivere finalmente di qualcosa che conosci sul serio !

AL POSTO DELLA SMENTITA VIENE USATA LA CALUNNIA

LA VOLGARE CALUNNIA, LA MENZOGNA, LA DIFFAMAZIONE, LE OFFESE GRATUITE DA PARTE DI PERSONE SENZA SCRUPOLI, SENZA COSCIENZA E CON POCHISSIMA CONOSCENZA DEL PROBLEMA, FORSE CON QUALCHE PICCOLO CONFLITTO DI INTERESSI SOTTO IL TAVOLO, NON CI SCALFISCE MINIMAMENTE, ANZI, DIMOSTRA OGNI GIORNO DI PIU' CHE QUANTO DA NOI AFFERMATO NON SOLO HA ANCHE VALORE SCIENTIFICO MA CHE LE SMENTITE ARRIVANO SOLO SOTTO QUESTE SUBDOLE FORME ANCORA PURTROPPO PROTETTE E AVALLATE DALLE NOSTRE ISTITUZIONI, CHE DOVREBBERO PRENDERE INVECE LE DISTANZE DA SIMILI PRESE DI POSIZIONE, O SOTTO FORMA DI ARTICOLETTI CRITICI TRATTI DA BLOG DEL TUTTO INSIGNIFICANTI E IRRILEVANTI CHE SEMMAI FOSSERO CONFERMATI DIMOSTREREBBERO SOLO CHE LE AFFERMAZIONI SCIENTIFICHE PUBBLICATE SUI SITI PEERED-REVIEWED COME NCBI/PUBMED SONO SPESSO FALSE, COSA PER ALTRO ASSOLUTAMENTE NON VERA.

Questo il link di Gayle De long sull'associazione trovata fra le vaccinazioni e l'autismo insorto in molti bambini vaccinati. All'interno di questo PDF possiamo trovare e leggere in inglese il testo completo dello studio scientifico pubblicato anche da NCBI, e farci un'idea precisa di quanto affermato e dimostrato.
http://www.mednat.org/vaccini/Autism_vaccine_correlation_US_2011_J%20Tox...

NESSUNA SMENTITA UFFICIALE E' MAI STATA PUBBLICATA SUL JOURNAL OF TOXICOLOGY AND ENVIRONMENTAL HEALTH IN MERITO A QUESTO ARTICOLO SCIENTIFICO ! QUESTA E' LA REALTA, IL RESTO SONO SOLO CHIACCHIERE INTERESSATE E DIFFAMATORIE !

Questo il link originale :
http://www.tandfonline.com/doi/abs/10.1080/15287394.2011.573736#.U-zxqWP...
(A Positive Association found between Autism Prevalence and Childhood Vaccination uptake across the U.S. Population).

QUANDO PARLA DI "TRUFFATORE ANTIVACCINISTA" DICE A ME ?

Sig. Mauro, sempre che il nome da lei postato sia reale, la invito formalmente a ritirare pubblicamente le sue a accuse “E' il metodo usato dal truffatore antivaccinista con i suoi messaggi” e di pubblicare per iscritto su questa stessa testata giornalistica le sue scuse nei miei confronti a scopo diffamatorio, ingiurioso, o calunnioso (valuterò la cosa e mi riservo qualsiasi azione legale, civile e penale nei suoi confronti e/o nei confronti della testata giornalistica) da lei eseguita a mezzo stampa e per qualsiasi falsa affermazione da lei pubblicata in questa occasione. Nel frattempo invierò una comunicazione ufficiale nei confronti della testata giornalistica http://www.tagli.me/home affinchè vengano prese le adeguate misure per tutelare la corretta informazione pubblica da parte degli organi di polizia postale. Cordiali saluti.

STO ANCORA ASPETTANDO LE SUE SCUSE E RITIRO ACCUSE

Mauro, sto ancora aspettando la pubblicazione ufficiale delle sue scuse, e il ritiro integrale delle sue accuse gravissime nei miei confronti. Devo ammuffire nell'attesa ? In mancanza di riscontro effettivo le ho già spiegato che agirò legalmente come logica conseguenza...

Mauroooo

Mauro secondo me si sta cacando sotto (Cit. Aldo, Giovanni e Giacomo). Anche io avrei paura di una minaccia così ggrave, specialmente per il fatto che non esiste una prova scientifica di quello che voi antivaccinisti sostenete e pregate che la magistratura, che ha già cannato altre volte sulla scienza, vi dia ragione.

Report del 2001 del NAS, la

Report del 2001 del NAS, la National Academy of Science

"Thus, based on this body of evidence, the committee concludes that the evidence favors rejection of a causal relationship between thimerosal-containing vaccines and autism."

Adesso querelaci tutti
O querela staceppa

Spam

Al di là delle idee condivisibili o meno, potete evitare di spammare 100 volte lo stesso commento?

Già abbiamo i nostri dannati problemi a cercare di ripararci dagli spammer seriali, se evitate di unirvi anche voi evitate che gli admin peggiorino la loro già traballante situazione nei confronti dell'Onnipotente.

CANCELLATE COMMENTI CON INGIURIE DIFFAMAZIONE CALUNNIA

Perchè la redazione di "Tagli" non cancella immediatamente, tanto per cominciare a fare un po' di pulizia vera, tutti i commenti contenenti insulti, ingiurie, diffamazione,calunnia e quant'altro all'indirizzo di chi non la pensa come loro ? Siete anche autorizzati a cancellare eventuali messaggi ripetitivi. Grazie e cordiali saluti.

Spiegazioni non dovute

Perché gli Admin sono impegnati a cancellare i circa 12.000 (dodicimila) commenti spam che ci sono piovuti sul sito a cavallo di ferragosto.

Poi, forse, valuteranno l'opportunità di ospitare sul sito tutta una serie di interventi. Inizieremo a vagliare - ed eventualmente eliminare - quelli che sostengono le correlazioni tra vaccini e autismo. In altre parole, sei il primo della lista.

Questo per dire che a casa nostra, stranamente, facciamo quello che ci pare.
Cordialmente,

L'Admin

ciarlatani e truffatori

Che pressapochismo, che superficialità, che infamia...
Si parla della salute di piccoli, non pochi, e questo ci viene a dire che sono centinaia di genitori di bimbi vaccinati a dover dimostrare il nesso vaccinazioni-autismo.
Neppure il minimo sospetto...
Fortuna che la ragionevolezza non si fa tirare da una parte o dall'altra a seconda della convenienza, come si fa con la "scienza" da parte di certi soggetti.
E' così che la scienza diventa scemenza.
Continui pure a contarsi le dita dei piedi signor ex-lettore.
Chi non s'interroga su quanto sta succedendo in tutto il mondo, può pure cominciare a contarsi le rotelle in capo, e se magari si addormenta, nessuno se ne accorgerà

Aggiungi un commento

I commenti su Tagli non sono soggetti a moderazione preventiva. La Redazione declina ogni responsabilità circa il loro contenuto, e si riserva il diritto di rimuoverli a propria assoluta e totale discrezione.
Tagli ribadisce pertanto che ogni opinione, accusa o illazione inviata nei commenti è sotto la responsabilità civile e penale dell'autore. La Redazione si riserva di fornire gli estremi dell'autore di ciascun commento ritenuto lesivo all'autorità giudiziaria.
Per maggiori informazioni, consulta la sezione Termini e condizioni di utilizzo.

Plain text

  • No HTML tags allowed.
  • Web page addresses and e-mail addresses turn into links automatically.
  • Lines and paragraphs break automatically.
CAPTCHA
This question is for testing whether or not you are a human visitor and to prevent automated spam submissions.