Le domande che nessuno farà a Emma Watson

Le domande che nessuno farà a Emma Watson

In occasione della giornata internazionale della donna, l'attrice e attivista Emma Watson condurrà a Londra una Q&A (Questions & Answers, "domande e risposte") sul tema dell'uguaglianza di genere.
Mi è venuta in mente qualche domanda, provocatoria ma non troppo, che mi piacerebbe farle.

 

1. Negli Stati Uniti la maggioranza delle vittime di stupro sono uomini. Infatti, la stragrande maggioranza degli stupri viene commessa in carcere: tuttavia i giornali quasi sempre riportano solo le statistiche relative alle violenze che avvengono in luoghi pubblici o al massimo in casa.
È perché all'opinione pubblica dà fastidio l'idea che anche gli uomini possano essere vittime, o semplicemente non frega un cazzo a nessuno dei diritti umani delle persone in carcere?

 

2. Le femministe spendono molto tempo a evidenziare come la condizione della donna in molti paesi del mondo sia ancora terribile, ad esempio in molti Stati africani dove viene praticata la mutilazione genitale femminile.
Tutto assolutamente condivisibile: la mutilazione genitale è una cosa orribile.
Non ricordo però di aver mai sentito nessuno esprimersi contro la circoncisione, che pure è una mutilazione genitale fatta su bambini non consenzienti in nome di tradizioni religiose.
Le due cose non sono totalmente paragonabili, sicuramente la circoncisione ha dei vantaggi medici tali per cui a volte viene praticata anche semplicemente per motivi di salute; ma la stragrande maggioranza delle circoncisioni viene ancora praticata per motivi di natura prettamente religiosa.
Lo slogan "mio il corpo, mia la scelta" vale solo per le donne?

 

3. La California ha recentemente approvato la famosa legge "yes means yes" in nome della quale un uomo può venire condannato per stupro ogni volta che il consenso assertivo a un rapporto sessuale non viene ribadito verbalmente in maniera continuativa.
In materia di parità dei sessi, come considera il fatto che se una donna legasse un uomo e abusasse di lui iniettandogli viagra in endovena, in molti paesi del mondo verrebbe assolta dall'accusa di stupro perché la vittima non è stata penetrata?

 

4. Più in generale, cosa ne pensa del fatto che una donna non può essere considerata consenziente a meno che non lo dica espressamente, mentre un uomo con un'erezione è considerato consenziente a prescindere, tanto che in molti stati la violenza sessuale della donna sull'uomo non è nemmeno prevista dall'ordinamento giuridico?

 

5. In America se un uomo e una donna hanno lo stesso impiego lavorativo, l'uomo percepisce in media un salario più alto del 12% : si tratta evidentemente di una sproporzione ingiusta e ingiustificata, contro la quale è giusto battersi.
Tuttavia, sempre negli Stati Uniti, se un uomo e una donna commettono lo stesso reato, l'uomo riceve in media il 63% in più di anni di galera.
Non ricordo di aver sentito nessuna attrice esprimersi contro questa discriminazione mentre ritirava l'Oscar, possiamo contare su di lei per questo?

 

Avendo seguito l'attivismo di Emma Watson, fino ad ora l'unica femminista ad ammettere che i pregiudizi di genere fanno male agli uomini oltre che alle donne (e quindi che il "male privilege" è solo uno slogan), sono sinceramente convinto che sarebbe capace di dare delle ottime risposte a queste domande.
Disgraziatamente, nessuno gliele farà.

Luca Romano
@twitTagli

Commenti

Mettere sullo stesso piano la

Mettere sullo stesso piano la circoncisione e la infibulazione mi sembra un po' una cagata... Lo dici tu stesso. Che io sappia gli uomini circoncisi continuano a provare piacere nei rapporti sessuali, le donne mutilate non provano più nulla, forse solo dolore... Per la domanda finale ti direi che lo sloagan dovrebbe valere per tutti, uomini, donne, gay, su questo non c'è ombra di dubbio, è come arrivi al punto, con qs paragone idiota, che non va

Ma hai letto bene quello che

Ma hai letto bene quello che ha scritto su infibulazione e circoncisione? "Le due cose non sono totalmente paragonabili".
Resta il fatto che sia una mutilazione prodotta su bambini non consenzienti per motivi religiosi.

sarà

A me questo pezzo pare intriso di (involontario?) benaltrismo. Peccato, perché tratta di alcune questioni che meritano approfondimento.

sarà

A me questo pezzo pare intriso di (involontario?) benaltrismo. Peccato, perché tratta di alcune questioni che meritano approfondimento.

articolo penoso e intellettualmente carente

1 - Eh ok, ma chi è che stupra questi uomini in carcere? Le donne, o, guarda un po', gli altri uomini?
2 - A parte il fatto che ci sono intellettuali e pensatori che si oppongono alla circoncisione, questa non è MINIMAMENTE paragonabile all'infibulazione. E non perché la circoncisione ha dei presunti vantaggi medici/igienici, ma perché l'unico scopo dell'infibulazione è quello di negare alla donna la possibilità di provare piacere sessuale, e questo per il solo motivo che è nata donna. OK, le religioni sono il male del mondo, ma cosa c'entra questo con l'8 Marzo e cosa ci può fare Emma Watson? Prenditela con gli integralisti islamici, piuttosto.
3 e 4 - hanno a che vedere con la legislazione americana, della quale nè io nè te siamo esperti. Magari prendi una laurea in giurisprudenza comparata e poi ne riparliamo. E comunqe, di nuovo, non c'entra nulla con l'8 Marzo.
5 - E' puro benaltrismo di stampo trava-grillino. "Questi non sono i veri problemi, i veri problemi sono altri".

Articolo intellettualmente povero e carente di qualsiasi coerenza e argomentazione sensata.
E poi, se hai tanto a cuore queste questioni, perché non le fai tu queste domande a Emma Watson? Mi pare che su Reddit negli AMA possano postare chiunque... ma no, rischiersti di ricevere delle risposte (o peggo, delle risposte valide), e in fondo quello che tu vuoi non è questo ma solo una sterile polemica e un'adorazione a suon di like e condivisioni.
Patetico.

1: non per questo non sono

1: non per questo non sono stupri, no? Il carcere dovrebbe rieducare, non umiliarti e danneggiarti.
2: non lo ha paragonato, infatti, leggi bene cosa ha scritto.

ma per favore

Ma per favore, ma chi ha scritto questo articolo dove vive?
C'è una risposta ovvia ad ognuna di queste domande, credo che una persona con un minimo di cervello possa rendersi conto della scorrettezza e dell'andamento tendenzioso di questo articolo.

2. "sicuramente la

2. "sicuramente la circoncisione ha dei vantaggi medici tali per cui a volte viene praticata anche semplicemente per motivi di salute; ma la stragrande maggioranza delle circoncisioni viene ancora praticata per motivi di natura prettamente religiosa"
Una cosa positiva, se non fatta con le giuste motivazioni, perde i suoi effetti positivi? Mah. La circoncisione è una pratica medica da incoraggiare. http://goo.gl/nasQ2G

5. la parità di salario fra generi non l'ho mai capita. Mai. Vi sono vari lavori pericolosi o logoranti, spesso ben remunerati, di quasi solo appannaggio maschile. Questo non giustifica in parte la differenza salariale? Perché le attiviste non si battono per poter lavorare di più sui pescherecci, sulle piattaforme petrolifere, nelle cave, nelle miniere, nei cantieri edili, in modo da ridurre il gap salariale?

Aggiungi un commento

I commenti su Tagli non sono soggetti a moderazione preventiva. La Redazione declina ogni responsabilità circa il loro contenuto, e si riserva il diritto di rimuoverli a propria assoluta e totale discrezione.
Tagli ribadisce pertanto che ogni opinione, accusa o illazione inviata nei commenti è sotto la responsabilità civile e penale dell'autore. La Redazione si riserva di fornire gli estremi dell'autore di ciascun commento ritenuto lesivo all'autorità giudiziaria.
Per maggiori informazioni, consulta la sezione Termini e condizioni di utilizzo.

Plain text

  • No HTML tags allowed.
  • Web page addresses and e-mail addresses turn into links automatically.
  • Lines and paragraphs break automatically.
CAPTCHA
This question is for testing whether or not you are a human visitor and to prevent automated spam submissions.