La bufala delle scie chimiche de Il Meteo

La bufala delle scie chimiche

Oggi uno tra i siti più importanti di previsioni meteorologiche, il Meteo, è uscito fuori con un articolo che contiene bufale di livello biblico. Certo, qualche tempo fa vi avevo messo in guardia sui siti meteo e sulle possibili (anzi probabili) boiate che avrebbero sparato. Ecco, quando vi dicevo di non prendere come Vangelo i loro blog scientifici era per questo.
Infatti Il Meteo ha tirato fuori questa perla.

Analizziamolo: ovviamente di fonti non ce ne sono manco a morire. Ma questo non ci stupisce, è raro che un sito meteo metta delle fonti.
Sostanzialmente l'articolo è, in realtà, un video, preso dal sito attivo.tv che è un sito dove ciascuno può inserire il proprio filmato. Ovviamente se si guarda l'homepage del portale in questione, il 99% dei video è in stile puramente complottistico: si passa dai vaccini al signoraggio alle scie chimiche. In pratica, boiate.

E in questo video le boiate si sprecano: l'articolo e il video si riferirebbero ad un'intervista di John Holdren, consigliere di Obama, che ha dato adito ad interpretazioni puramente complottiste in questi anni.
Primo, l'intervista non è del 2011, ma del 2009.
Secondo, l'intervista non parla di scie chimiche, parla di geoingegneria, che non è la stessa cosa: si parla di inseminazione delle nuvole per aumentare la pioggia, tecnica contestabile ma usata in rarissimi casi. E soprattutto non dice, in nessun punto, "le scie chimiche sono state usate negli ultimi 15 anni"; Holdren sostiene che la tecnica del cloud seeding potrebbe essere usata come ultima risorsa nel caso in cui non riuscissimo a fermare il global warming.
L'intervista qui viene spiegata sui sito del Guardian. E qui viene sbufalata dal New Scientist. In pratica ciò che sostengono video e articolo sono balle cosmiche.

Il video continua con assurdità complottistiche: si sostiene che le scie di condensazione si formino solo nel 2% dei casi. Balla: una ricerca di Schumann del 2009 ha dimostrato (e "dimostrare" ha un significato ben preciso, nel linguaggio scientifico) come nel 38% dei casi ci siano le condizioni per la formazione delle scie di condensazione.
Lo stesso scienziato ha anche proposto un modello per la previsione della formazione delle scie di condensazione, usando solamente parametri meteorologici: il suo modello predice la formazione di scie di condensazione in maniera ottima, segno che non c'è nulla di strano nel cielo che vediamo.

Si sostiene, inoltre, che le normali scie non devono persistere. Anche qui, sbagliato: ci sono diverse ricerche che dimostrano che le scie possono persistere eccome.
Persino le prime osservazioni di scie di condensazione parlano di scie persistenti. E sono osservazioni del 1919, in un articolo scientifico tedesco intitolato Wolkenbindung durch ein Flugzeug.

Quindi si sostiene che le normali scie non possono interrompersi. Non è vero: in un articolo del 1921, uscito sul Monthly Weather Review, vi fu riportata l'osservazione di scie persistenti che si interrompevano per una lunghezza di 250 metri.
Poi: si sostiene che si possono formare solo in certe condizioni. È vero, ma quelle condizioni, dette di Schmidt-Appleman (dagli autori della teoria delle scie di condensazione) sono alquanto comuni nel cielo. 

Si parla di analisi chimiche che non esistono e si parla di HAARP (che è chiuso da un anno), come avevamo gia' scritto... Insomma affidabilita' del video rasente allo zero.
In pratica è la solita solfa che avevamo già sbufalato a più riprese qui, qui, qui, qui e qui.
Il guaio grosso è che la bufala questa volta è stata spacciata per vera da un sito meteo con più di un milione di fans: dunque c'è il rischio che questa cretinata si diffonda definitivamente e a macchia d'olio.

Alessandro Sabatino
@twitTagli

Commenti

ha già tutto

la maserati l'ha ritirata da poco e la casa vacanza ce l'ha già da qualche annetto, quindi tranquillo che ora ha altro per la testa...

Caro Federico,

Caro Federico,

Nel primo video si vede un'operazione di fuel dumping, che viene attuata quando l'aereo è troppo pesante per l'atterraggio (c'è un limite massimo di peso per l'atterraggio...). La cosa è già stata sbufalata in lungo e in largo
http://www.butac.it/la-prova-delle-scie-chimiche/

Nell'altro caso si tratta di un video che è stato fatto per scherzo, anche qui è stata sbufalato il video molto tempo fa.

Vedi, la differenza tra il pezzo che ho scritto io e quello de "Il Meteo" è che qui vengono riportate delle fonti scientifiche. Sì è facile fare un bell'articolo, dato che quello è una bufala. E non ci sono neanche andato tanto pesante, sapendo di sparare sull'ambulanza. Le risposte scientifiche sono nell'articolo e dentro i link dell'articolo. Se vuoi leggerle, bene. Altrimenti resta nel tuo mondo di scie comiche e di aceto di mele :)

Ooopsss

Giuro che quando l'ho postato non avevo ancora visto il tuo... però sono contento perché entrambe le versioni coincidono.

scie

Allora, visto che sono tutte scie di condensazione generate da aerei di linea e non, che compiono sempre le stesse rotte, spiegatemi perchè non ce n'è una che si ripeta il giorno dopo alla stessa ora o un ora diversa o due giorni dopo ecc... ho osservato un determinato spazio aereo per una settimana e appuntandomi gli orari dei passaggi, non succede mai che due scie chimiche ops! scusate, di condensazione, si sovrappongano. Questo, al mio paese, si chiama irrorazione di sostanze senza autorizzazione della popolazione.

Facciamo un referendum

Allora facciamo un referendum in tutti i paesi d'Italia:
Vuoi tu cittadino abitante del paese popolato:

1) Autorizzare l'irrorazione sul mio paese un giorno si e due no

2) NON autorizzare l'irrorazione sul mio paese mai e poi mai.

Partecipate popolazioni, partecipate!

Facciamo un altro referendum

Chiediamo inoltre:
1) autorizzate la caduta della pioggia durante i week end?
2) autorizzate l'allungamento delle giornate d'estate e soprattutto il loro accorciamento d'inverno? O preferite una durata del giorno sempre uguale?

Al mio paese, al tuo paese...

Mai sentito parlare di "fluido non omogeneo"? in caso affermativo, potrebbe capire come mai le scie di condensazione non si presentano con la regolarità di un orologio svizzero.
Questo, al mio paese, si chiama meccanica dei fluidi

geoingegneria

ALESSANDRO SABATINO quando scriverà TUTTO quello che si dice e non solo ciò che lei riporta solo per COMODITA' frikettona per altro, allora terremo in considerazione le sue"doti scentifiche .(nel suo caso senza la "I") perché riguardo il video dove "le boiate si sprecano" l di John Holdren, consigliere di Obama, dove secondo, l'intervista NON parla di scie chimiche etc etc COME AL SOLITO LEI si guarda bene di riferire cosa ha detto al Meeting American Association for the Advancement of Science (o forse è un ritrovo per maghi e prestigiatori??)
Quando HOLDREN con una persona del calibro di David Keith responsabile dell'Air Force USA dept. Research laboratory,Rispondendo alle domande della C.A.R.B.(california Air resource Board) in merito alla dispersione di nanoparticelle in atmosfera(ergo chemtrails)risponde TESTUALMENTE nello specifico :NON CI SIAMO SERIAMENTE PREOCCUPATI DELL'ALLUMINIO QUINDI POTREMMO ANCHE SCOPRIRE QUALCOSA DI TERRIBILE....!!
Scommetto che adesso sparerà la cazzata che ho tradotto con google vero??
Veda Sabatino genio della comunicazione Ad usum Delphini il problema alla fine non siete voi ...VOI siete solo la banalità del problema, è che certe teste di cazzo come RENZI tanto per citare il piu attuale si GUARDA BENE come VOI tutti di accettare la SFIDA che metterebbe a tacere il MONDO INTERO quella di far atterrare uno di quei aerei e farlo ispezionare.
Ps= L'aereo ve lo indichiamo NOI e dentro ci andiamo NOI( andranno benissimo anche i miracoli x l'autorizzazione)........solo che a differenza VOSTRA non abbiamo nessun problema se volete venire dentro anche voi.....Ma è meglio che continuiate nel ruolo "genitale "che ben vi s'addice quindi è meglio se restate fuori.!
La saluto con pregiudizio.

fonte

Posso chiedere di mettere un collegamento ad un articolo che ne parli? Non su un blog ma magari ai proceedings del meeting sopra citato della American Association for the Advancement of Science. Sono sinceramente curioso e non riesco a trovare nulla.

Aerei che rilasicano scie

Gli aerei che rilasciano scie atterrano quotidianamente in ogni aeroporto, e vengono regolarmente ispezionati, di routine, dai tecnici di manutenzione. Che non ha mai trovato nulla di anomalo.

Perché, vede, quegli aerei sono gli stessi su cui viaggia (se ha mai preso un aereo), TUTTI gli aerei, prima o poi, incontrano le condizioni per la condensa.

Ma spiegalo tu se hai capito tutto!

Federico pare che tu abbia capito tutto quindi, per favore, spiegaci in modo convincente cosa sono i fenomeni dei due video, grazie.

Intanto io mi limito a fare qualche supposizione:

Video 1) lo scarico del carburante in eccesso da un Lockeed P-3 Orion da pattugliamento marittimo che era partito col pieno per una missione di 5/6 ore ma poi hanno deciso di sospenderla con ampio anticipo,
Quindi per rientrare nel peso massimo per l'atterraggio (si caro perché certi aerei se pesano troppo non possono atterrare in sicurezza) è stato costretto a scaricare il carburante in eccesso. Quel tubo a ridosso della fusoliera fa parte del fuel system ed è stato progettato apposta per lo scopo, che ti piaccia o no.

Video 2) sono scie aerodinamiche che si formano sulle superfici alari e i piani di coda a causa della differenza di pressione che è proprio quel bizzarro fenomeno che consente agli aerei di volare. Le scie aerodinamiche si formano con particolari condizioni di pressione, temperatura ed umidità. La ripresa è stata fatta da un altro aereo identico (dei tanker...sisi proprio i tanker, per il rifornimento in volo degli aerei militari... sisi proprio aerei militari).
L'autore l'ha pubblicato su youtube per prendere per i fondelli i Chemtards Morons. L'autore è un pilota militare che si è molto ma molto divertito, allo stesso tempo si sono divertite diverse decine di migliaia di persone che, a differenza tua, sanno come funzionano gli aerei.
Le scie aerodinamiche esistono come esistono i fiumi le montagne il sole e la luna, fattene una ragione.

scie

Allora, visto che sono tutte scie di condensazione generate da aerei di linea e non, che compiono sempre le stesse rotte, spiegatemi perchè non ce n'è una che si ripeta il giorno dopo alla stessa ora o un ora diversa o due giorni dopo ecc... ho osservato un determinato spazio aereo per una settimana e appuntandomi gli orari dei passaggi, non succede mai che due scie chimiche ops! scusate, di condensazione, si sovrappongano. Questo, al mio paese, si chiama irrorazione di sostanze senza autorizzazione della popolazione.

Mai sentito parlare di

Mai sentito parlare di "fisica". Sì quella cosa strana. Mai sentito parlare di condizioni atmosferiche? Mai sentito parlare di correnti a getto? In atmosfera le condizioni cambiano nel giro di un'ora o due anche a causa di correnti a getto. Ma evidentemente qui la meteorologia non sta di casa...

HAARP

Si parla di analisi chimiche che non esistono e si parla di HAARP (che è chiuso da un anno),
Non è affiato vero che è stato chiuso INFORMATI....è semplicemente gestito da un altro ufficio:DARPA
Defense Advanced Research Projects Agency

Haarp è chiuso

Haarp è chiuso da un anno. Forse riaprirà, ma al momento no, e questo lo sappiamo dai radioamatori, il segnale di HAARP si può ricevere con un normale ricevitore per onde corte, non serve una talpa al Pentagono.

Il segnale di HAARP è debole, quando arriva sulla ionosfera è sotto i limiti di legge italiani per le esposizioni (è meno di 6 V/m). Quando rimbalza a terra, occorre un ricevitore radio sensibile per riuscire a rivelarlo.

Ma quanto vi pagano per

Ma quanto vi pagano per negare fino alla morte? Magari non ci avvelenano, magari c'è un motivo ma ditelo e basta, invece di farci passare per pazzi! Non sono aerei normali, io non ho mai visto così tanti aerei come negli ultimi anni e tutti con le scie. Aerei che volano dove non è mai passato il traffico aereo! Io ho visto anche 3/4 aerei in contemporanea con scie, stavano facendo una gita? Finitela di smentire fino alla morte e cercate di darci spiegazioni serie, diventate poi più ridicoli dei complottisti.
E comunque, le scie di condensa si formano sopra gli 8000 metri e con una temperatura inferiore ai -40. Io li apro i libri di fisica, e tu?

Non è proprio così

Le scie di condensazione si formano pressapoco nelle medesime condizioni in cui l'aria sufficientemente umida genera la nebbia. Un motore a getto produce grandi quantità di vapore acqueo, alzando il livello di umidità. Di conseguenza con le condizioni atmosferiche adeguate potremmo vedere scie anche a livello del mare (certo, è più difficile che capiti, ma non serve essere a 8000 m).
E riguardo al fatto che non hai mai visto tanti aerei come negli ultimi anni, basta guardare quanto è aumentato (e sta aumentando) il traffico aereo in termini di numero di passeggeri trasportati ogni anno per capirne il motivo.

Certo, il traffico aereo è

Certo, il traffico aereo è aumentato, ma mi vuole far credere che alcuni giorni volano 100 aerei e altri invece non ne vola nessuno, sulle stesse tratte??? Come spiegherebbe allora che un giorno si riempie il cielo di scie e altri invece se ne vedono 1, 2, o magari nessuna su quelle stesse tratte? E parlo di giorni con le stesse condizioni atmosferiche. D'altronde se 1 aereo crea la scia dovrebbero crearla anche gli altri.
E come mai, poi, gli aerei che lasciano scie persistenti volano a quote più basse degli aerei di linea? Sto presentando solo fatti sotto gli occhi di tutti. Non voglio linkare i vari siti che presentano prove inequivocabili solo perché si tende a screditare tutto; il debunking è diventato così assurdo che si arriverebbe a negare anche che il mondo gira perché "non basta che sia scritto su un blog qualunque senza prove scientifiche"...

metodo d'indagine

Non basta una collezione di impressioni soggettive e/o non quantificate (se ne vedono 1 o 2 o tante... le stesse condizioni atmosferiche...). Il metodo d'indagine definito a priori è fondamentale per dare delle informazioni sulle quali si possa discutere: dinamica dell'atmosfera, tabella oraria dei voli, misurazioni, documentazione fotografica correlata. Tutte cose che non ho mai visto a favore della presunta teoria delle scie chimiche. Se vedessi qualcosa del genere sarei anche pronto a ricredermi.
Il metodo scientifico prevede di mettere sempre tutto in discussione, se si presentano i presupporti per farlo. Io scredito l'idea delle scie chimiche non perché lo credo come dogma, ma perché mi sono posto il problema e ho constatato mancano le basi perché sia credibile. Chi sostiene così tenacemente la teoria delle scie chimiche ha mai davvero messo in discussione il suo credo?

Sono aerei di linea

Decidetevi. C'è chi dice che sono areri di linea, chi dice no.
Comunque io ho osservato un centinaio di aerei prima di stufarmi. Oltre l'80% (sopra casa mia) sono identificabili con flightradar, senza particolari differenze tra aerei con scia o meno. Tutti quelli con scia erano ad almeno 8000 metri (una sola eccezione, uno a 7000 metri che ha attraversato un cirro e ha fatto la scia solo lì).

Quando ho cercato di capire come mai i sostenitori del complotto non riescono ad identificare gli aerei, mi sono reso conto che non sanno calcolare correttamente la distanza. Un aereo basso sull'orizzonte può essere anche a 100 km di distanza da chi osserva.

solidarietà con l'autore

Purtroppo non è facile fare capire le cose a chi crede di avere capito tutto avendo visto filmati su YouTube e avendo già scelto - senza alcun senso critico - quale sia la realtà. Ogni sforzo in tal senso è assolutamente vano, il complottista medio è irrecuperabile. E lo dico dopo averci provato per anni.

la verità sta in mezzo

Possiamo dannarci quanto vogliamo ma noi siamo solo delle pedine in mano di qualcosa o di qualcuno fuori dalla portata e dalla nostra comprensione. La storia ci insegna possono succedere delle cose che mai nessuno avrebbe mai immaginato. E chi prova ad immaginarlo..puntualmente viene preso per pazzo.
Io credo che in questa faccenda delle scie un fondo di verità c'è, mi rifiuto di pensare che siano veramente TUTTI PAZZI i loro sostenitori, che lo facciano per soldi o solo per guadagnarci qualcosa.

No

La verità non sta sempre nel mezzo. Tra chi dice che la terra è circa sferica e chi dice che è piatta c'è chi ha ragione e chi ha torto, senza compromessi.
Se ci fosse una spiegazione valida e riproducibile sarei il primo a diffonderla come vera, ma delle spiegazioni sulle scie chimiche c'è, è il caso di dirlo, soltanto fumo e niente ciccia.

Sono una donna di 45 anni. Ho

Sono una donna di 45 anni. Ho due figli, un marito, una casa e non mi lamento di nulla tranne che di una cosa.... Sono u paio di anni che ci sbattevo la testa....a chiunque ne parlavo sembravo quasi che io dessi i numeri... ho scritto su Blog dove mi hanno bannata. Avevo una rabbia dentro e continuavo a guardare il cielo fino a che finalmente tanta gente come me, semplice e tranquilla ha incominciato a parlarne... Questi maledetti aerei che cambiano l'azzurro del cielo in un cielo senza colore.. Che rabbia... l'unica mia contentezza e che finalmente se ne parli e non siamo tutti pazzi... ho sempre guardato il cielo è gli aerei son da bambina perché mi piaceva... ma non ho mai visto il cielo pieno di scie incrociarsi fino a coprire tutto il cielo. Ora si... vedo questo è non mi piace per niente. No non mi piace.

ma gli aerei spengono I motori?

Io noto 2 cose
le scie che lasciano non sono quelle che osservavo da bambino restano per ore ed ore
E mi chiedo come mai spesso le scie sono a tratti, a volte smettono e riprendono, forse spengono I motori e li riaccendono.

evoluzione dei motori a turbina

I turbogetti sono cambiati negli anni.
Per esigenze di emissioni bruciano a temperature più alte, producendo meno fumo e un getto composto quasi totalmente da anidride carbonica e vapore acqueo. Più vapore acqueo uguale più possibilità di condensazione.
Per esigenze legate alla rumorosità (sia per il comfort, sia per la salute di chi lavora in aeroporto, sia per estendere le ore in cui un aeroporto situato vicino ai centri abitati) i getti vengono raffreddati maggiormente (vengono fatti espandere meglio nell'ugello di scarico). Temperature più basse uguale più possibilità di condensazione.
L'interruzione è legata alle correnti ascensionali e discensionali, più calde e più fredde, in atmosfera.

ma gli aerei spengono I motori?

Io noto 2 cose
le scie che lasciano non sono quelle che osservavo da bambino restano per ore ed ore
E mi chiedo come mai spesso le scie sono a tratti, a volte smettono e riprendono, forse spengono I motori e li riaccendono.

NO

Gli aerei non spengono i motori: quando abbiamo delle interruzioni e' perche' passano da zone in cui la formazione di contrails e' possibile a zone in cui non lo e'. L'atmosfera non e' omogenea in quota, varia drammaticamente sia in tempo che in spazio. Nella pubblicazione che ho citato del 1921 vi e' l'osservazione di un aereo che lascia una scia di condensazione lunga 2 miglia che ha un'interruzione di 1/4 di miglio e poi una nuova scia di 3 miglia.

Non c'e' nessun complotto dietro a questo, solo fisica

contraddizione

Ma come, prima scrive che le scie, data l'alta umidità, si potrebbero creare a qualsiasi altezza in cui si crea la nebbia, anche al livello del mare, e poi che invece ci devono essere particolari condizioni? E ci vuole anche far credere che le condizioni cambino in maniera così netta, senza alcuna gradualità, tali da far cessare la scia improvvisamente, solo per farla riprendere, altrettanto improvvisamente, qualche kilometro più avanti? E per portare un altro argomento, perché allora ho visto diverse volte scie ricurve? Ho volato molte volte in aerei di linea e, a parte quando impostano la rotta dopo il decollo, non li ho mai visti curvare, tanto meno in maniera netta come in queste foto. http://www.sciechimiche.org/scie_chimiche/images/stories/ChemBlog2008/20...
E non venitemi a dire che è un fake perché ho avuto modo di constatare di persona curve nette nelle scie.
Tra le altre cose venitemi anche a dire perché non escono dai motori, e perché gli aerei che le irrorano non hanno insegne.

utile quanto la fatica di Sisifo...

Temo sia una fatica inutile, ma provo a rispondere ugualmente...

1) Basterebbe leggere meglio per capire: "ci vogliono particolari condizioni" che potrebbero presentarsi "anche al livello del mare", chiaro?
2) si, le condizioni possono anche cambiare in modo repentino: mai sentito parlare di "fluido non omogeneo"? dato che dice di aver volato tanto di frequente le sarà sicuramente capitato di sperimentarne in prima persona un effetto, i cosiddetti "vuoti d'aria"
3) non ho motivo di ritenere che la sua foto sia un fake, anzi, sembrerebbero proprio le scie di condensa lasciate da un aereo in attesa di atterrare: un aereo non è una nave e non può attraccare da qualche parte prima di entrare in porto, quindi si mette a volare più o meno in tondo ad una quota stabilita in modo da non essere di ostacolo agli altri finché non si libera la pista (chiaramente la "lista d'attesa" viene stilata secondo le scorte di carburante)
4) cosa intende per "non escono dai motori"? si riferisce a queste: http://web.mit.edu/fluids-modules/www/potential_flows/LecturesHTML/lec08... ? allora è semplice, sono uguali a queste: http://img547.imageshack.us/img547/6118/rh12.jpg e si chiamano "trecce di Berenice", indaghi sul web, Google è suo amico!
5) in base a cosa dice che "gli aerei che le irrorano non hanno insegne"? sue personali e quindi inconfutabili osservazioni? in tal caso mi devo complimentare con lei per la vista a dir poco aquilina, dato che è in grado di distinguere con tale precisione i dettagli di un oggetto lontano migliaia di metri! in subordine, però, le faccio presente che buona parte degli aerei di linea non hanno alcun insegna "sulla pancia": airfrance, lufthansa, KLM, Alitalia...

Soddisfatto?

Scie chimiche

Ragazzi non ve la prendete troppo questa è propaganda almeno quanto quella del "fantomatico complottista".Comunque se volete chiarire le idee sull'argomento c'è gente che ci ha buttato il sangue per anni,persone d'onore.Un ex generale dell'esercito che gira l'italia spiegando chiaramente il suo punto di vista e tankerenemies (o qualcosa del genere) hanno già preso rilevamenti depositato denunce e spinto per fare delle interrogazioni in PARLAMENTO.Ebbene si se ne è parlato anche in parlamento e voi nel 2014 ancora parlate di bufale....uomini vili e pagati per ingannare i vostri simili!

LOL

Ne' Tankerenemy, ne' Mini, ne' tantomeno il parlamento italiano fanno scienza. Una ripassata al metodo scientifico di Galileo e magari al concetto del rasoio di Guglielmo di Ockham urge.

neanche lei

Neanche lei, caro signor Sabatino (se è il suo vero nome) sta facendo scienza ma solo disinformazione, senza alcun riferimento fondato ma utilizzando la stessa tattica di sempre, tentando di ridicolizzare chi afferma verità scomode. Non so se lo fa per ignoranza o se è pagato per farlo ma in entrambe i casi quello che sta facendo è molto grave

robba da pallamendari

si vabbè, va che in parlamento si può discutere qualsiasi cosa.
hanno fatto interrogazioni pure sugli UFo fai te...basta che un deputato prenda la parola e dica la sua...mica c'è uno screening preventivo su ciò che si può o non si può dire.

è davvero dura

Avere a che fare con persone ignoranti che credono di sapere di cosa parlano è come essere don Chisciotte e combattere contro i mulini a vento: continueranno a girare senza sentir ragione...

1!

ma quindi....ma quindi....
oddio non ditemi che che che
è proprio tutto quando un
G-G-G-G-G-G-GOMBLODDOOOOOOOOOOOOOOOOO!!!!!!!!!!!11!!

cloud seeding

L'idea (della quale si discute ancora il peso costi/benefici) è quella dell'inseminazione delle nuvole (o, data l'esterofilia degli italiani, più sovente chiamato cloud seeding), che prevede di stimolare una nuvola a produrre pioggia quando spontaneamente non lo farebbe o per modificare il tipo di precipitazione (per esempio ai fini di evitare la grandine). Il concetto è profondamente differente dalle scie chimiche e non c'è nulla di segreto a riguardo.

Pagine

Aggiungi un commento

I commenti su Tagli non sono soggetti a moderazione preventiva. La Redazione declina ogni responsabilità circa il loro contenuto, e si riserva il diritto di rimuoverli a propria assoluta e totale discrezione.
Tagli ribadisce pertanto che ogni opinione, accusa o illazione inviata nei commenti è sotto la responsabilità civile e penale dell'autore. La Redazione si riserva di fornire gli estremi dell'autore di ciascun commento ritenuto lesivo all'autorità giudiziaria.
Per maggiori informazioni, consulta la sezione Termini e condizioni di utilizzo.

Plain text

  • No HTML tags allowed.
  • Web page addresses and e-mail addresses turn into links automatically.
  • Lines and paragraphs break automatically.
CAPTCHA
This question is for testing whether or not you are a human visitor and to prevent automated spam submissions.