La bufala del tumore che sarebbe un fungo (curabile con bicarbonato e limone)

La bufala del tumore che sarebbe un fungo (curabile con bicarbonato e limone)

Da tutta Italia verso Tirana, Albania, parte ogni giorno un esercito di persone malate del “male del secolo”, il tumore. In Albania ci vanno per una speranza. Per una cura che promette di essere rivoluzionaria, più efficace della chemioterapia.
L’inventore di questa cura si chiama Tullio Simoncini, è italiano, e tutta la sua teoria è basata su una gigantesca menzogna: il cancro è un fungo.
Secondo il medico (o presunto tale, perché  è stato anche radiato dall’ordine dei medici), infatti, tutti i tumori dovrebbero essere ricondotti all’infezione da Candida Albicans, un fungo opportunista, che nell’uomo causa la candidosi - malattia che può anche interessare gli organi genitali femminili, la bocca e l’intestino.

Ma non causa il cancro. La cosa veramente criminale è la cura che viene proposta da quest’uomo: il bicarbonato di sodio - in alcuni casi unito al... succo di limone. Il bicarbonato di sodio però ha due effetti collaterali se assunto in endovena: il primo è che dà alcalosi metabolica, ovvero l’aumento del pH del sangue (il bicarbonato chimicamente è una base): questo può portare a vomito, diarrea, disidratazione e morte.
Il secondo riguarda il tumore stesso.

Ma prima di parlarne, esaminiamo dal punto scientifico la questione. La medicina tradizionale su basi scientifiche ritiene che il tumore sia una crescita incontrollata di tessuto, dovuto a delle cellule “impazzite” che non si comportano più in modo normale. 
Ogni anno a causa di questo male, che può colpire come sappiamo diversi organi e ha diversi gradi di sopravvivenza a seconda dell’organo intaccato, si stima che muoiano 7 milioni e mezzo di persone.
Le cure si sono evolute, e soprattutto per certi tumori la possibilità di sopravvivenza è aumentata, grazie allo studio di nuovi farmaci chemioterapici, allo sviluppo della radioterapia e della cosiddetta diagnosi precoce.
Le cause di un tumore sono molteplici: la cattiva alimentazione è responsabile di tumori al tratto digerente, l’inquinamento e il fumo ai tumori delle vie respiratorie, e poi ci sono radiazioni e altri fattori come infezioni virali e non ultimo la predisposizione genetica.

Ma torniamo al nostro argomento: dire che il tumore sia un fungo non è solo scientificamente folle, è criminale. Migliaia di persone si sottopongono a questa cura, sfiduciati dai risultati della medicina tradizionale o ingannati da una cura "miracolosa".
E adesso anche i complottisti sono entrati nel merito: il regista Massimo Mazzucco ha girato un film dove mostrava una paziente che diceva di essere guarita da un cancro alla prostata con il bicarbonato di sodio. Si chiamava “Cura il cancro per email”.
Ma era falso: quella donna non era guarita con la tecnica di Simoncini. Era guarita con un intervento chirurgico che aveva asportato la massa tumorale.

Cosa dice la scienza sul bicarbonato? Recenti studi hanno correlato che il bicarbonato potrebbe essere utile solo nel tumore alla mammella (è stato testato sui topi), ma hanno concluso che i vantaggi sarebbero inferiori agli svantaggi: una dose efficace provocherebbe gravi danni agli organi sani e provocherebbe alcalosi metabolica.
Ma non solo. Il lato più inquietante dell’uso di bicarbonato deve ancora arrivare: teoricamente, molti tumori si sviluppano in ambiente acido e che quindi, a rigor di logica, il bicarbonato un qualche effetto di tamponamento del tumore lo dovrebbe avere.
In effetti recenti studi hanno evidenziato che usando il bicarbonato in certi tumori, i farmaci chemioterapici sono più efficaci. 

Ma il bicarbonato da solo non fa niente, anzi, peggiora le cose: quello che è stato evidenziato da vari studi è che il bicarbonato da solo facilita la mobilizzazione delle cellule cancerose, ovvero velocizza la metastasi.
In parole povere: il tumore si diffonde più velocemente e aggredisce più organi. E il problema è che Simoncini sostiene che la chemioterapia e le altre terapie sono inutili: secondo lui, bisognerebbe abbandonarle per seguire la sua di terapia.

Tullio Simoncini sembra attualmente eserciti in Albania; prima aveva esercitato in Olanda. È stato condannato in via definitiva dalla giustizia italiana per truffa e omicidio colposo, radiato dall’Ordine dei Medici (con suo fratello, suo complice) e multato per 50,000 euro dall’AGCM (Autorità Garante del Commercio e del Mercato) per pubblicità ingannevole e pratica commerciale scorretta.
Inoltre gli è stato vietato di proseguire di pubblicizzare il suo rimedio tramite qualsiasi mezzo.

Il tumore è un male terribile. È stato definito a ragione il male del secolo. Migliaia e migliaia di ricercatori stanno cercando una cura per sconfiggerlo. Tullio Simoncini non è uno di questi. 
La scienza non è un’opinione, sono dati, informazioni e statistiche. Non c’è nessun complotto dietro la ricerca, soprattutto quella sul cancro. Il metodo Di Bella, fenomeno comparso negli anni ’90, risultò inefficace.
Il metodo Simoncini, invece, non è solo inefficace. È anche dannoso.

Alessandro Sabatino
@twitTagli

Commenti

Alessandro Sabatino dice:

Vorrei solo dire un'altra cosa... Se chi sostiene l'esistenza delle scie chimiche e' male informato, a causa anche di poche pubblicazioni in materia e abbastanza oscure con un "impact factor" basso, qui stiamo parlando di tonnellate e tonnellate di pubblicazioni su questa materia nelle quali e' chiarito cosa e' causa di cancerogenicita', i test sulle cure sperimentali, dei chemioterapici e dei metodi di radioterapia e dei progressi in campo clinico. La tesi del sig. Simoncini e' supportata da un libro che ha scritto lui (non portando peraltro alcuna prova scientifica di cio' che affermava) e che e' stato pubblicizzato dal regista Massimo Mazzucco, che intervistava una paziente che diceva di essere guarita con questo metodo, ma in realta' questa paziente non era guarita con il metodo Simoncini, ma con un'operazione che le aveva asportato la massa tumorale. La scienza non si fa con le teorie pret-a-porter. Si fa con i dati, con ore e ore in laboratorio, si fa in centri di ricerca nei quali i responsabili (che sono scienziati anche loro) non riescono a fare scienza perche' devono stare dietro ai tagli e al budget e ai soldi che mancano per strumenti e stipendi. Non si fa inventando l'elisir di lunga vita e spacciandolo come la cura migliore dal nulla. Questa non e' scienza. Ci vogliono sperimentazioni e dati. Sono un genio della chimica? No. Forse e' la materia che so peggio, ma sicuramente la so piu' di te.

Alessandro Sabatino dice:

Specifico, puo' essere la causa, non il problema! Il cancro non e' un fungo come sostiene Simoncini, ma puo' essere causato da fattori esterni (anche i funghi ma non solo anche da virus e batteri)

Alessandro Sabatino dice:

Se sapessi leggere c'e' scritto nell'articolo. Ma purtroppo a quanto vedo la gente legge solo cio' che vuole, soprattutto quando sostiene un'idea scientifica in maniera partigiana e non conosce il significato della parola scienza.
So benissimo cosa fa il bicarbonato di sodio aggiunto ad una soluzione acida, infatti e' scritto sopra (se sai leggere). Infatti c'e scritto nell'articolo che il bicarbonato per questa peculiarita' era stato preso in considerazione come possibile cura alternativa (su basi scientifiche, non sostenendo che il tumore fosse un fungo...) ma si era visto che gli effetti collaterali sono superiori ai benefici (l'alcalosi puo' portare fino alla morte). I funghi possono essere una causa di tumore? Si', ma solo di alcuni tipi di neoplasie.
L'ultima frase che hai detto e' infamante rispetto ad una categoria che e' stata massacrata dai tagli, ma che sta continuando a combattere la giusta battaglia e la giusta guerra. La sopravvivenza ad un tumore maligno e' decisamente aumentata negli ultimi anni grazie ai passi da gigante che sta facendo la ricerca.

Androceo dice:

Di sicuro chi ha scritto questo articolo è un genio della chimica! Ripassati che cosa è un tampone e cosa fa il bicarbonato di sodio aggiunto ad una soluzione con pH acido... E poi i funghi possono essere e come una causa di formazioni tumorali (ma non l'unica). Peccato che la ricerca sia gestita da chi cura e non da chi cerca le cause...i medici curano e si curano i propri interessi, altra cosa sono gli Scienziati.

Luca dice:

Ragazzi, vi invito seriamente ad andare fino in cima alla pagina e a leggere il titolo di questo blog. Dovreste trovare, piuttosto vistosa, una scritta che recita "Tagli".
Non c'è scritto "ritrovo telematico per complottisti, amici di Vanna Marchi e attentatori di Belpietro", c'è scritto Tagli.
C'è anche scritto che si invita la gente a esprimere liberamente i propri pensieri. Pensieri vuol dire idee, riflessioni, partorite dalla mente, non vuol dire che potete scrivere qualunque idiozia.
Se io mi spoglio e mi metto a prendere a pisellate la tastiera del PC sono liberissimo di farlo, ma non ho il diritto di andare a rompere le palle al prossimo spacciando per verità assoluta il frutto della mia scrittura creativa, e starei comunque scrivendo cose molto più intelligenti della maggior parte delle teorie del complotto.
Non avete proprio nient'altro di meglio da fare? Che so, bere acido cloridrico, farvi un clistere di Vodka o fare da cavie da laboratorio per le vostre "cure alternative", tentando di conseguire quel Darwin Award che meritereste?

Aggiungi un commento

I commenti su Tagli non sono soggetti a moderazione preventiva. La Redazione declina ogni responsabilità circa il loro contenuto, e si riserva il diritto di rimuoverli a propria assoluta e totale discrezione.
Tagli ribadisce pertanto che ogni opinione, accusa o illazione inviata nei commenti è sotto la responsabilità civile e penale dell'autore. La Redazione si riserva di fornire gli estremi dell'autore di ciascun commento ritenuto lesivo all'autorità giudiziaria.
Per maggiori informazioni, consulta la sezione Termini e condizioni di utilizzo.

Plain text

  • No HTML tags allowed.
  • Web page addresses and e-mail addresses turn into links automatically.
  • Lines and paragraphs break automatically.
CAPTCHA
This question is for testing whether or not you are a human visitor and to prevent automated spam submissions.