Gianni Lannes e la bufala dei terremoti generati da HAARP

Gianni Lannes e la bufala dei terremoti generati da HAARP

La serie di scosse in Lunigiana ha fatto uscire nuovamente allo scoperto i complottisti, che ormai riescono a correlare ad ogni scossa sismica un esperimento militare - o in alternativa con il famigerato progetto HAARP, causato dai soliti Amerikani Kattivoni.
Incontriamo qui il nostro personaggio, ossia Gianni Lannes, un tempo stimato giornalista di inchiesta: ultimamente ha perso la Trebisonda, diffondendo bufale a dismisura. Nel suo ultimo post, ripreso da altri siti che cronicamente lanciano bufale (i soliti  Informarexresistere, LoSai, signoraggio.it), si legge la seguente perla:

"Il meccanismo è alquanto elementare: infatti anche un negazionista cretino è in grado di affermare il concetto se non avesse la mente bacata.
Dunque, si irradia la ionosfera di onde elf che poi si fanno ricadere su punti determinati della crosta terrestre, ossia faglie sismiche attive, scatenando un terremoto.
In contemporanea si sparge il cielo di bario che rende l’aria estremamente elettroconduttiva. Così il gioco è fatto”.

Fonte: www.losai.eu

Nel frattempo, purtroppo è venuto a mancare al mio affetto il mio carissimo libro di Fisica scritto da Feynman. L'autore, invece, si starà rivoltando nella tomba. 

Mi rassegno: sono un negazionista cretino. Ma un cretino al quale piace fare un po’ di conti. 
Le onde elf sono le onde radio a bassa frequenza: hanno frequenza tra 3 e 30 Hz ed hanno una lunghezza d’onda tra i 100.000 e i 10.000 km. Sono usate per le comunicazioni a terra, per le comunicazioni tra i sottomarini e anche per lo studio del campo magnetico terrestre. Sono onde con frequenza inferiore di quelle di una qualunque frequenza usata nelle radio.
Come insegna la meccanica quantistica, l’energia di un fotone è legata alla frequenza dell’onda: più è alta la frequenza, più è alta l’energia. Vi prego di credermi senza una lavagnata di numeri per dimostrarlo. Non servono lavagnate di numeri, invece, per capire che delle onde radio chiamate elf (extremely low frequency, "a frequenza estremamente bassa") avranno energia estremamente bassa: a questo punto, come possono delle onde a bassissima energia e a bassissima frequenza causare un terremoto?

Per deduzione, se ciò fosse vero, sparando onde ad altissima frequenza si avrebbe la possibilità di causare catastrofi immense. Ma continuiamo: il nostro eroe scrive che

"Si irradia la ionosfera di onde elf che poi si fanno ricadere su punti determinati della crosta terrestre”.

A parte il termine “ricadere” (che è estremamente scorretto quando si parla di onde, giacché i fotoni sono privi di massa e quindi la forza di gravità non ha effetto su di essa), quello che viene scritto è fuorviante, anche perché non viene spiegato il fenomeno.

Proviamo con il sempre attuale "metodo per assurdo": facciamo finta che dall’Alaska venga sparata una radiazione, facendola rimbalzare contro la ionosfera al fine di farla “ricadere” sulla Lunigiana (chissà perché, poi! Cos'è, stufi del lardo di Colonnata?). 
Facendo percorrere all’onda questa distanza davvero notevole, è inevitabile che essa perda ulteriormente energia (sia per assorbimento atmosferico sia per il fatto che l’antenna non irradia in maniera perfettamente lineare): perciò, l’energia si distribuirebbe su una certa area, con un margine di errore provocato dall’antenna stessa.
La focalizzazione infatti non è mai perfetta, soprattutto quando si tratta di distanze così considerevoli.

Gianni Lannes

La domanda di fondo, tuttavia, Lannes (foto a sinistra) la lascia insoluta: come fa un’onda elettromagnetica a creare un terremoto? Come è possibile che irradiando una superficie si riesca a creare un forte moto delle placche tettoniche?
In questi casi, invito sempre a indagare e a proporre la propria teoria, basandola su osservazioni e su esperimenti. Credo che dalle parti di Stoccolma sarebbero felicissimi di assegnare un Premio Nobel per una scoperta del genere.

Ovviamente immancabile la citazione delle scie chimiche, con il bario che in questo caso non servirebbe ad avvelenare le popolazioni, ma a rendere più elettroconduttiva l’atmosfera.
Ora: l’elettroconduttività non esiste come grandezza né fisica né chimica. Per aumentare la conduttività di un mezzo servirebbe aumentare la concentrazione degli ioni.
Certo, il bario ha bassa energia di ionizzazione: ma perché usare il bario quando cesio (altamente tossico), francio, rubidio (reagisce violentemente con l’acqua), potassio (reagisce con l’acqua, corrosivo) o radio (radioattivo) si ionizzano più facilmente del bario?
Risposta mia: perché si conosce solo il bario, ed il bario è entrato nel linguaggio di questo tipo di pubblico, affabulato da anni di bufale distorte.

Forse intendeva elettronegatività? Ma l’elettronegatività del bario (Ba) è di 0.9, quella del piombo è 1.9, quella del fluoro 4.0, quella dell’arsenico 2.0 - che è anche la stessa di quella del polonio. 
Perché questi fantomatici aerei non utilizzano queste sostanze, molto più pericolose per la salute umana (e dunque efficaci, in un'ottica del fantomatico complotto) del bario o dell’alluminio?
Non si sa: per i complottisti è meglio il Bario. Inoltre non è molto chiaro perché l’elettronegatività (o l’elettroconduttività?) favorirebbe i terremoti: anche qui, Stoccolma aspetta le spiegazioni.
Inoltre, il bario solido ha densità di 3.510 kg/m3, la densità dell’aria al livello del mare è circa 1,225 kg/m3: questo vuol dire che non rimane in sospensione molto a lungo (legge di Archimede). 
Quindi, per rendere elettroconduttiva o elettronegativa l’atmosfera bisognerebbe continuamente buttare bario in atmosfera. Cosa che abbiamo già dimostrato essere impossibile.

Quindi anche questa, con buona pace di Gianni Lannes, possiamo bollarla come bufala. Come abbiamo già anche visto è quasi impossibile creare un terremoto artificiale, tantomeno con un dispositivo distante migliaia di chilometri che usa delle onde che non sarebbero neanche in grado di scaldare un pollo ad un centimetro di distanza.
Ora una nota a margine: come è possibile che i siti che diffondono per l’etere queste cagate pazzesche (cit.) hanno migliaia e migliaia di fans?
A voi la risposta, amici.

Alessandro Sabatino 
@twitTagli 

Commenti

Alessandro Sabatino dice:

Ragione in piu' per considerare una gigantesca bufala quello che scrive Lannes. Peccato, perche' alcune sue inchieste erano davvero fatte bene, come quelle sullo scarico illegale di rifiuti nel mediterraneo o quelle su Ilaria Alpi. Solo che con quello che scrive ora si sta gettando addosso discredito da solo... :-(

Bertoz dice:

Rendere conduttiva l'atmosfera, equivarrebbe ad annullare le trasmissioni radio. Verrebbero scaricate subito verso terra :)

cicciusprof dice:

Migliaia e migliaia di bufale vengono spacciate per verità sacrosante non solo su Facebook ma soprattutto in Tv, quella che è ancora la principale... Siiiiiii, si dice, lo hanno detto alla televisione!

Alessandro Sabatino dice:

Condivido soprattutto per il fatto che penso di essere stato bannato da tutti quei siti e per il fatto di essere finito per ben due volte nello stesso sito nella lista di proscrizione dei disinformatori (ovviamente nella pagina di Marciano'...)

Anch'io

Anch'io nella lista di proscrizione...la considero una medaglia al valore :-)

alessandrosabatino dice:

Marco Pizzuti e' laureato in Legge. Non credo ne sappia cosi' tanto di Fisica o di Geologia da poter confermare una teoria di Tesla.
Il fatto che esista un brevetto di qualcosa non e' vuole necessariamente dire che sia realizzabile o che funzioni.

E basterebbe informarsi un minimo per capire che il brevetto che deposito' Tesla riguardo ai terremoti era un oscillatore a vapore: non centra nulla con onde elettromagnetiche o robe del genere. Nel 2006 la stessa macchina fu ricostruita in un programma televisivo americano per testarne l'efficacia, ma non funziono'.

Giuseppe Dell'Immagine dice:

Non mi intendo di fisica però ho letto un libro di M. Pizzuti dove si parla degli esperimenti fatti da Tesla sui terremoti e in base a questi mi sembra che il discorso rimane ancora aperto. Il libro è "Rivelazioni scientifiche non autorizzate" e lo consiglio a tutti

conoscere la fisica

Beh se non hai dei fondamenti di fisica c'è poco da valutare e giudicare e questo è il problema di tanta gente che ha grosse lacune in queste discipline ed è quindi soggetta ad essere affascinata o ad addirittura a credere a tutte le teorie complottistiche.

Giorgio dice:

Poi, per quel poco che ho letto di radiotecnica, mi sfugge il punto fondamentale della cazzata detta da Lannes.
Come è possibile far "ricadere" un'onda radio in un punto deciso?
Per quel che so io non è possibile...E' necessaria una stazione ricevente in loco, che deve amplificare il segnale che sarà nell'ordine degli 0,00qualcosa millivolt...
In sostanza, se fosse possibile generare un terremoto con le onde radio, il terremoto potrebbe essere generato solo dove sorge la stazione radio che emette... Per generare un terremoto in Lunigiana con HAARP, la centrale HAARP dovrebbe essere in Lunigiana, ed essa sarebbe l'epicentro del terremoto, e si autodistruggerebbe nel terremoto, causando un po' di casino intorno...Furbo, no?
Ma per generare un terremoto con le onde radio, ammesso che sia possibile, sarebbe necessaria un assorbimento di corrente tale da causare un black out in tutta Europa...

Se Lannes fosse un po' più documentato, saprebbe che i terremoti in Italia sono causati da Radio Vaticana, o al limite dalla Telespazio :P

Giorgio dice:

@ Alessandro
L'oscillatore meccanico di Tesla funziona, e funzionò anche nel programma di MTV dove provarono malamente a replicarlo, puoi vedere il video su Youtube (ma lì fecero le cose alla cacchio di cane...E' un dispositivo di precisione).
Ed è un generatore di risonanza, non di terremoti :) Che serva per generare terremoti è una vaccata nata in ambito new-age...A Tesla vengono anche attribuiti il teletrasporto e la macchina del tempo...
Dispositivi del genere venivano utilizzati in ambito industriale, ma 50 anni fa, oggi è roba obsoleta.

Marco Pizzuti non è una fonte attendibile. Fa il lavoro di prendere tutti i pezzi che servono per dare credito a qualcosa, tralasciando quelli che discretirebbero.
Già solo per il fatto che cita le scie chimiche, tutto il suo lavoro sarebbe da cestinare (e probabilmente non sarebbe un errore).

Fabrizio dice:

Grazie grazie grazie!
Non so come esprimere la mia felicità ed entusiasmo nel leggere un articolo così completo di spiegazioni anche per chi non è della materia o delle materie.
Grazie perché questo articolo è un ottimo documento per rispondere ai sostenitori di certe teorie. Per evitare anche che cari amici finiscano col cadere in queste trappole.
Grazie ancora.
Fabrizio

Alessandro Sabatino dice:

Sono onde ACUSTICHE che hanno una relazione energia-frequenza diversa e sono onde di pressione con una relazione di dispersione completamente diversa. Qui si parla di onde ELETTROMAGNETICHE, che non centrano un tubo con le acustiche.

og dice:

"Non servono lavagnate di numeri, invece, per capire che delle onde radio chiamate elf (extremely low frequency, “a frequenza estremamente bassa”) avranno energia estremamente bassa: a questo punto, come possono delle onde a bassissima energia e a bassissima frequenza causare un terremoto?"

CAZZATA. le onde a bassa frequenza hanno molta più energia di quelle ad alta frequenza

Og dice:

Prova a sparare da una cassa 100 Hz e metterti a una 50ina di metri e fai lo stesso con 1000 Hz

Aggiungi un commento

I commenti su Tagli non sono soggetti a moderazione preventiva. La Redazione declina ogni responsabilità circa il loro contenuto, e si riserva il diritto di rimuoverli a propria assoluta e totale discrezione.
Tagli ribadisce pertanto che ogni opinione, accusa o illazione inviata nei commenti è sotto la responsabilità civile e penale dell'autore. La Redazione si riserva di fornire gli estremi dell'autore di ciascun commento ritenuto lesivo all'autorità giudiziaria.
Per maggiori informazioni, consulta la sezione Termini e condizioni di utilizzo.

Plain text

  • No HTML tags allowed.
  • Web page addresses and e-mail addresses turn into links automatically.
  • Lines and paragraphs break automatically.
CAPTCHA
This question is for testing whether or not you are a human visitor and to prevent automated spam submissions.